SHARE

Riaprirà mercoledì prossimo 23 marzo il Centro Visite della Riserva Naturale di Torre Salsa, ubicato nell’ex casello stradale di contrada Omo Morto di proprietà del Libero Consorzio Comunale. L’occasione sarà data dalla “Festa della Primavera” organizzata dall’ente gestore della riserva, il WWF, che prevede varie attività a partire dalle ore 10.15, tra cui la proiezione del documentario “La terra della primavera perenne”. Alle 11.30 è prevista una passeggiata fino a Monte Cupolone, con chiusura al Centro Visite intorno alle 12.30, con spuntini a base di pane di tumminia, olio extravergine della riserva e succo di arancia. Sarà, inoltre, collocata una targa in ricordo di Francesco Galia, indimenticato direttore della riserva di Torre Salsa, scomparso nove anni or sono e al quale si deve la salvaguardia della biodiversità di questo importante lembo di territorio.
Il Centro Visite di proprietà del Libero Consorzio è stato completamente rinnovato grazie ai lavori di manutenzione straordinaria, con il rifacimento di intonaci, prospetto, infissi, accessi per disabili e tetto, e con nuovi arredi, tra cui quelli a servizio della nuova sala didattica, arricchita di nuova tecnologia al servizio dei visitatori (soprattutto scolaresche). Il progetto del Settore Ambiente ha previsto anche una roccioteca dedicata alla collezione dei campioni di rocce evaporitiche e sedimentarie, che mette in risalto gli aspetto geologici di Torre Salsa, inserita da qualche anno nella “Rete delle aree protette ricadenti in territori con presenza di rocce evaporitiche”, ovvero quelle aree che per caratteristiche geologiche e geomorfologiche sono riconosciute membri di European Geoparks Network e Global Geoparks, sotto l’egida dell’Unesco. Si tratta di una dei due geoparchi della nostra provincia, insieme alla Riserva Grotta di Sant’Angelo Muxaro.

SHARE