SHARE

Obiettivo incoming turistico, gestione diretta hotel e promozione commerciale nel campo della ricettivita’. Sono questi i tre assi principali su cui sta muovendo i primi passi Tmc – Trade & Travel Management Consulting Srl, la societa’ fondata a Milano da Aldo Sorrentino e Alfio La Ferla, entrambi con decenni di esperienza nel settore. Il primo vero investimento, la Tmc l’ha fatto in Sicilia, assumendo la commercializzazione diretta di “Calampiso – San Vito Lo Capo Sea Country Resort”, una delle strutture ricettive storiche della Sicilia che per decenni e’ stato sinonimo di multiproprieta’. Oggi, pero’, anche per l’affascinante posizione in cui si trova, immersa nella riserva naturale dello Zingaro e a pochi chilometri da San Vito Lo Capo, con un mare da far invidia anche alle mete straniere piu’ gettonate, Calampiso cambia volto e punta a consacrarsi come villaggio turistico siciliano per eccellenza. Il complesso riapre infatti il 26 marzo, in occasione delle vacanze di Pasqua, completamente rinnovato grazie a un impegno dalla Tmc che lo commercializzera’ puntando molto anche sul target famiglia. Gia’ da questa Pasqua saranno a loro riservate delle tariffe dedicate e per la sua riapertura ha deciso di accogliere gli amici a quattro zampe inaugurando la formula “pet family” proprio per favorire i clienti che non vogliono separarsi dal proprio cane o gatto. “Calampiso – spiega Aldo Sorrentino – e’ una realta’ complessa e diversificata. Nasce come multiproprieta’ e dopo alterne vicende viene data in gestione a Bristol srl, che a sua volta decide di scindere la gestione commerciale fra multiproprieta’ e la gestione della ricettivita’ alberghiera che affida a Tmc”. Con i suoi 247 appartamenti e camere, per un totale di 750 posti letto, distribuiti su un’area di circa 160mila mq immersa nel verde davanti al Golfo di Castellamare, Calampiso costituisce una enclave marina esclusiva e una struttura ricettiva di prim’ordine. Il complesso dispone di una sala congressi, snack-bar, boutique, emporio, parruccheria, rivendita giornali e tabacchi, infermeria, parcheggio, cinque campi di tennis, un campo di calcetto, un campo di pallavolo e basket, due campi di bocce, due piscine attrezzate oltre naturalmente agli accessi al mare raggiungibili a piedi o con servizio navetta: una spiaggetta di sabbia e una di ghiaia, quattro solarium sugli scogli e per una baia-laguna dalla quale partono tutte le attivita’ sportive marinare. “Ma il futuro di Calampiso non sara’ solo quello di destinazione balneare – precisa il direttore commerciale Alfio la Ferla – i nuovi target riguardano anche il mercato estero e coprono vari settori, dal turismo escursionistico a quello enogastronomico, ma anche sociale e sportivo. L’obiettivo per il 2016 – conclude – e’ quello di raggiungere le 40-45 mila presenze, puntando molto sulla destagionalizzazione e sui flussi turistici provenienti dal Nord Europa e dalla Russia”.(ANSA)

SHARE