SHARE

La musicoterapia come strumento di promozione della salute tra gli studenti: a dimostrarlo, “Musica per il ben-essere”, il progetto di musicoterapia che ha coinvolto gli studenti delle scuole superiori di Bivona (Agrigento) e di cui si discuterà nel convegno che si terrà domani 23 aprile 2016, a partire dalle 9.30, nell’aula magna dell’Iiss Pirandello a Bivona (Agrigento).

Il progetto Musica per il Ben-essere, organizzato dall’associazione Primavera Onlus, si è svolto tra marzo ed aprile ed ha coinvolto oltre quaranta studenti di varie classi dell’Iiss “Pirandello”, tra cui alcuni con disagio. Gli studenti, guidati dalla musico terapista Silvia Riccio, sono stati accompagnati in un percorso incentrato sull’approccio musico terapico e finalizzato a recuperare o a rafforzare l’equilibrio psicofisico dei partecipanti. La musicoterapia è stata adottata nel progetto perché si basa sull’utilizzo del canale corporo sonoro musicale per stabilire una più profonda ed efficace comunicazione e relazione tra il musico terapista ed i partecipanti.

Il progetto Musica per il Ben-essere sarà illustrato nel corso del convegno, che sarà aperto da Giovanna Bubello, preside dell’Iiss Pirandello di Bivona, Fausto Bellomo, presidente dell’associazione Primavera onlus, Giovanni Panepinto, sindaco  di Bivona, e Salvatore Sanzeri, direttore del Distretto sanitario di Bivona.

A discutere del progetto e delle possibilità offerte dalla musicoterapia in ambito scolastico saranno Salvatore Cutrò, musicista e insegnante di musica, e Amalia Lavinia Rizzo, ricercatrice in Pedagogia all’Università Roma Tre, mentre i contenuti del progetto, documentati in un video proiettato durante il convegno, saranno illustrati da Silvia Riccio, la musico terapista che ha condotto il laboratorio. Inoltre, Antonella Dente e Giusi Panepinto, docenti specializzati per le attività di sostegno dell’Iiss Pirandello, offriranno le loro riflessioni sulla musicoterapia per l’inclusione di studenti svantaggiati.

Al convegno, che includerà una esperienza di musicoterapia con improvvisazione corporo sonoro musicale, è prevista la presenza di Salvo Requirez, capo servizio Educazione alla salute dell’assessorato alla Sanità-Dipartimento Ispettorato sanitario della Regione Sicilia.

SHARE