SHARE

Ubriaco entra nella stazione dei Carabinieri di Ravanusa e aggredisce i militari presenti. Ma subito dopo finice in carcere Petru Ciprian Ursu, 36 anni, cittadino romeno domiciliato di fatto a Ravanusa, bracciante agricolo. L’accusa è di violenza, minaccia, resistenza e lesioni personali a un Pubblico Ufficiale, nonché introduzione clandestina in luoghi militari. In particolare il cittadino romeno, in evidente stato di ubriachezza ed alterazione psicofisica dovuto all’abuso di sostanze alcoliche, dopo aver scavalcato il muro di recinzione dello stabile della Stazione Carabinieri di Ravanusa, “senza ragionevole motivazione ha aggredito fisicamente i militari operanti, venendo prontamente bloccato e dagli stessi ammanettato e posto nelle condizioni di non nuocere”, dicono i Carabinieri. “In seguito alla resistenza opposta dal 36enne bracciante agricolo, i militari sono stati costretti a ricorrere a cure sanitarie presso la Guardia Medica di Ravanusa – si legge in una nota dell’Arma – L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato associato presso il carcere di Agrigento, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria”.

SHARE