SHARE

Via libera da parte delle aule del Senato e della Camera alla risoluzione di maggioranza sul Def 2016 che contiene gli impegni per il governo anche sulla riforma pensioni in vista della legge di Stabilità 2017. Gli impegni vanno da interventi sulle pensioni per assicurare la flessibilità in uscita anche con “leggere” penalizzazioni e con misure selettive all’esclusione dalla revisione delle tax expenditure di detrazioni su lavoro, famiglia, ecobonus; da interventi su banche, famiglia, sud alla sterilizzazione delle clausole di salvaguardia che nel 2017 farebbero aumentare Iva e accise. La risoluzione approvata al Senato è del tutto analoga a quella approvata dalla Camera  se non per l’inserimento del chiarimento che il governo non intende mettere mano alle pensioni di reversibilità, come si era invece inizialmente supposto nell’ambito del ddl Povertà.