SHARE

Per la Giornata Mondiale UNESCO del Jazz, sabato 30 aprile alle 18.30 si terrà un grande evento musicale presso l’Atrio Superiore del Comune di Sciacca organizzato dall’Istituto Superiore di Studi Musicali “Arturo Toscanini” con il patrocinio del Club per l’UNESCO di Sciacca e del Comune di Sciacca.

Si esibirà, viene spiegato in una nota, il prestigioso “Mauro Carpi Quartet” di cui fanno parte alcuni dei più importanti e rinomati jazzisti del panorama italiano ed internazionale. Al quartetto si uniranno il talentuoso ed eclettico chitarrista Paolo Alongi, studente dell’Istituto “A.Toscanini” , e Pietro Piazza ospite di eccezione, che eseguirà alcune sue composizioni alla fisarmonica.

All’evento interverranno Fabrizio Di Paola, sindaco della città e gli Assessori Salvatore Monte e Maria Antonietta Testone, Lorenzo Salvagio, presidente del Club per l’UNESCO di Sciacca e Mariangela Longo direttore dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “Toscanini” di Ribera. Il concerto di Sciacca è inserito nel calendario mondiale degli eventi che si tengono per la giornata internazionale UNESCO del Jazz.

La Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO ha espresso l’apprezzamento e gli auguri per la manifestazione di Sciacca con una dichiarazione dell’ambasciatore Lucio Savoia. Il “Mauro Carpi Quartet” è nato nel 2000 per rendere omaggio all’indimenticabile arte di Joe Venuti e Stephane Grappelli, due grandi musicisti che hanno dato un’anima swing al violino. Nella formazione gli equilibri sonori, acustici e raffinati, si fondono con l’energia e il dinamismo del miglior linguaggio jazzistico. Il gruppo è formato da Mauro Carpi (violino), Fabio Gandolfo (pianoforte), Fabio Crescente (contrabbasso) e Antonella Parnasso (voce).

Il Jazz è entrato a pieno titolo nelle 74 Istituzioni Italiane di Alta Formazione Artistica Musicale e fra queste prestigiose organizzazioni c’è l’Istituto “A. Toscanini”. Con questo riconoscimento si è voluto rendere al Jazz la stessa dignità e lo stesso valore artistico delle altre espressioni musicali, perché il linguaggio universale della Musica, in qualunque forma si esprima, deve essere un veicolo di unione, condivisione e pace tra i popoli e non può sottostare a distinzioni o a disparità di genere di alcun tipo.Queste stesse pregevoli finalità hanno recentemente indotto l’Istituto Toscanini ad avviare un nuovo Dipartimento destinato al Jazz e ai nuovi linguaggi, i cui corsi cominceranno dall’Anno Accademico 2016/17, e che darà la possibilità a tanti giovani talenti del territorio di completare la formazione musicale con docenti di eccezionale spessore artistico, di partecipare a produzioni artistiche di alto livello e di conseguire un titolo universitario.

L’ingresso alla manifestazione di sabato è completamente gratuito per consentire a tutti di assistere al concerto Jazz che col suo il linguaggio universale ha la capacità di unire tutte le persone in tutti gli angoli del mondo ed è proprio la forza aggregatrice di questo genere musicale che ha portato l’UNESCO e l’ONU a celebrare il 30 aprile di ogni anno la Giornata Mondiale del Jazz.

SHARE