SHARE

Il presidio ospedaliero “Fratelli Parlapiano” di Ribera si appresta a divenire un punto di riferimento regionale nel campo dell’odontoiatria speciale riabilitativa destinata ai pazienti diversamente abili o con fragilità. L’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento ha infatti recentemente sottoscritto un’importante convenzione con il Policlinico “Vittorio Emanuele” di Catania che consentirà, a breve, di assicurare agli utenti con disabilità una gamma di trattamenti chirurgici odontoiatrici.
Nell’ambito di una riunione operativa tenutasi ieri presso i locali della Direzione sanitaria del nosocomio riberese, alla presenza, fra gli altri, del direttore di presidio, Adriano Cracò, del direttore dell’Unità di odontoiatria speciale riabilitativa nel paziente disabile del “Vittorio Emanuele” di Catania, Giuseppe Riccardo Spampinato, e del direttore del Dipartimento di riabilitazione e cure intermedie, Alfredo Zambuto, sono emersi alcuni dettagli, già operativi, che garantiranno l’avvio delle attività di notevolerilievo sia sotto il profilo prettamente medico che su quello socio-sanitario. Nello specifico, l’ospedale di Ribera, unica sede su tutto il territorio provinciale, metterà a disposizione una volta al mese le proprie sale operatorie, il personale infermieristico ed OTA ad un’equipe multidisciplinare proveniente dal “Vittorio Emanuele” che eseguirà, mediamente, cinque delicati e complessi interventi all’utenza in regime di day-surgery.
La selezione del paziente da trattare per la provincia agrigentina, viene spiegato in una nota dell’Asp, sarà effettuata presso l’Ambulatorio di odontoiatria speciale riabilitativa dell’ospedale “san Giovanni di Dio” di Agrigento dove è possibile da subito prenotare le visite preliminari contattando direttamente il reparto. Secondo quanto previsto dal percorso diagnostico terapeutico assistenziale (PDTA) e dalla convenzione in essere, da Agrigento i pazienti già visitati saranno inseriti in una lista d’intervento programmata per gli interventi da eseguire a Ribera. Stando alle indicazioni emerse nel corso del briefing odierno la prima seduta operatoria avrà luogo in una data, quasi certamente un sabato, del prossimo mese di giugno. Si tratta di un potenziamento dell’offerta sanitaria nella provincia di Agrigento che la Direzione strategica Asp ha voluto concretizzare per assicurare ai pazienti diversamente abili una serie di prestazioni odontoiatriche d’eccellenza senza ricorrereallo spostamento verso il polo di riferimento regionale rappresentato dal Policlinico “Vittorio Emanuele” di Catania. La scelta di Ribera ben si allinea con il “taglio” riabilitativo che il “Fratelli Parlapiano” sta progressivamente assumendo grazie anche alla presenza della Fondazione Maugeri e si colloca anche nell’ambito dell’intenzione di ampliare l’offerta sanitaria del presidio. “La cura delle patologie legate ai denti ed alla masticazione – afferma il professor Giuseppe Riccardo Spampinato – consente, in molti casi, di evitare l’innesco di altre disfunzioni a livello comportamentale o dell’alimentazione nel paziente con certe disabilità e migliora sensibilmente la qualità della vita nella sua globalità”

SHARE