SHARE

“L’aspetto evolutivo più preoccupante, messo in luce da diverse indagini in tutta Italia, deriva dal consolidamento di un’area che coinvolge insieme a mafiosi e criminali, politici, imprenditori, professionisti e amministratori pubblici: complesse reti di relazioni inizialmente inquinate da intimidazione e violenza che poi lasciano il posto a convenienza, collusione, corruzione, favoritismo, e piu’ in generale a coincidenza e fusione di interessi diversi”. Lo ha detto il presidente del Senato, Piero Grasso, oggi in visita istituzionale a Reggio Calabria. “I mafiosi e i criminali – ha aggiunto la seconda carica dello Stato secondo quanto riferisce l’Ansa – si inseriscono fra la sfera dell’economia e quella della politica offrendo alle imprese e a pezzi delle istituzioni quei servizi che esse richiedono. Si determina così una saldatura garantita dalla corruttela, dal perseguimento del profitto ad ogni costo, dal disprezzo per la cosa pubblica e per l’interesse generale, attraverso appalti e commesse pubbliche, concessioni, acquisizione di imprese”.

SHARE