SHARE

Il giudice, Giuseppe Miceli, del tribunale di Agrigento ha condannato a tre anni e sei mesi di reclusione Antonino Pisciotto, 27 anni, di Favara, accusato di estorsione. Il giovane – secondo la Procura – minacciava di morte i suoceri per convincerli a dargli i soldi. Il suocero, secondo quanto riferisce l’Ansa, dopo aver ceduto più volte, lo ha denunciato. L’inchiesta è stata coordinata dal pm Carlo Cinque.

SHARE