SHARE

Parte domani la tre giorni della ‘Rinfiorata di Naro – festa del riciclo’, evento che mira a coniugare la realizzazione di composizioni artistiche floreali e uno stile di vita sostenibile e attento alla difesa dell’ambiente, attraverso il riciclo e la raccolta differenziata dei rifiuti, in un percorso integrato polifunzionale. Un modo per incentivare e consolidare l’ecosostenibilità, la cultura, il turismo del territorio. L’iniziativa è promossa dalla associazione Agorà delle donne con il sostegno dell’assessorato al Turismo della Regione siciliana, di UnionCamere Sicilia, Comune di Naro, Conai. “L’obiettivo è incoraggiare l’intero settore terziario – spiega in una nota il presidente dell’associazione Agorà delle donne, Maria Grazia Brandara -, valorizzando il ricco patrimonio eno-gastronomico, culturale, produttivo e artigianale della cittadina di Naro”. La manifestazione unisce tradizione e innovazione: la Rinfiorata infatti vuole riproporre in chiave ecostenibile l’antica festa dell’Infiorata. Il percorso coinvolge il centro cittadino, nello specifico la Scalinata Lillo Gueli Alletti, allestita con tradizionale infiorata, e la Scalinata San Nicolò, realizzata dalle varie associazioni e allestita con una infiorata ‘riciclata’ ottenuta con l’utilizzo di materiali da riciclo. Il percorso coinvolge via Dante, in cui verranno allestiti spazi espositivi con l’offerta di prodotti tipici e lavorazioni artigianali. Il programma della manifestazione prevede dibattiti sulle tematiche ambientali oltre ad incontri con gli studenti nel corso dei quali saranno illustrati tecniche di riciclo e le varie fasi di lavorazione dei materiali. Completano il programma degustazioni di prodotti tipici locali e attività di animazione e intrattenimento, concerti e esibizioni artistiche.