SHARE

Le vendite online potrebbero portare il giro d’affari del comparto del vino in Italia oltre i 200 milioni di euro. L’analisi èstata elaborata congiuntamente da Svinando Wine Club, 2i3T, Incubatore di imprese e per il trasferimento tecnologico dell’Università’ di Torino, Club degli Investitori e PiùVino.it Enoteca on line. Una delle cause del ritardo dello sviluppo del commercio elettronico – viene spiegato in una nota – e’ la bassa penetrazione di Internet (59% contro la media europea del 77%).
“La crescita stimata non è diversa da quella della moda e dell’abbigliamento, a dispetto delle iniziative resistenze culturali nei confronti dell’online, per certi versi molto simili a quelle presenti nel mondo del vno: dal 2008 a oggi c’è stata una crescita del 42% culminata nel 2015 con un giro d’affari di 1,5 miliardi e una penetrazione dell’online sul totale retail del 9%”, ha spiegato Riccardo Triolo, co-founder di Svinando Wine Club.

SHARE