SHARE

Il procuratore generale Florestano Cristodaro ha chiesto, ai giudici della prima sezione della corte d’assise d’appello di Palermo, di riformare la sentenza di primo grado elevando la pena da 18 a 30 anni per i due romeni accusati dell’omicidio di Liborio Italiano, il novantenne di Burgio trovato morto nella sua casa dopo essere stato – il 22 settembre del 2013 – legato ed imbavagliato durante una rapina. Di omicidio volontario e rapina rispondono Mihai Catalin Simion, 23 anni, e Adrian Ciubotariu di 25 anni. La prossima udienza, secondo quanto riferisce l’Ansa, si terrà il 10 maggio prossimo.

SHARE