SHARE

“La manifestazione che Cgil, Cisl e Uil hanno promosso ieri a Palermo ha interpretato il grande malessere della stragrande maggioranza dei siciliani. E la metafora della ‘nave che affonda’ ha drammaticamente fotografato la crisi profondissima in cui sono annegati l’occupazione e lo sviluppo nell’Isola. A poco piu’ di un anno dalla fine della legislatura ormai sarebbe vano chiedere risposte vere a chi ha gia’ dimostrato di non possederne”. Lo ha detto il presidente del gruppo Area popolare Ncd-Udc a Palazzo Madama, Renato Schifani. “Ecco perche’ e’ dovere della politica sostituirsi a chi si ostina a disgovernare – prosegue – interrompendone il percorso e tornando al voto. Mi appello, dunque, a tutte le forze moderate perche’ archivino questo governo, sia per senso di responsabilita’ nei confronti dei siciliani, che per evitare di restare elettoralmente schiacciate dalle gravi incapacita’ del governo regionale e dover consegnare la Sicilia al M5S”.

SHARE