SHARE

“Il Comune di Montallegro, nell’ambito delle iniziative volte alla riduzione dello smaltimento dei rifiuti, promuove il compostaggio domestico attraverso l’uso di compostiere per l’auto-smaltimento dei rifiuti organici: scarti alimentari, alimenti avariati, fondi di caffè, escrementi e cibo per animali, fiori recisi, piccole osse, gusci di cozze e simili”. Lo comunicano in una nota il sindaco di Montallegro Pietro Baglio e l’assessore all’Ambiente Andrea Iatì in attesa che prende il via il servizio di raccolta differenziata porta a porta il cui appalto è stato già aggiudicato in una gara pubblica espletata dalla Centrale Unica di Committenza (CUC) dell’Unione di Comuni Bovo Marina, Eraclea Minoa, Torre Salsa.

pietro baglio“La compostiera – spiega l’amministrazione di Montallegro – è un contenitore studiato per praticare il compostaggio in piccoli spazi verdi. Il compostaggio è un processo naturale che avviene grazie alla trasformazione delle sostanze organiche in compost ossia fertilizzante che come tale può essere utilizzato per le piante. Gli interessati proprietari di orti, giardini, aree verdi e simili possono chiedere la fornitura della compostiera in comodato d’uso gratuito tramite istanza da inoltrare su apposito modello da ritirare presso l’ufficio tecnico comunale”.

SHARE