SHARE

Rimane in vigore il divieto di dimora nelle province di Palermo e Trapani per Pino Maniaci, il direttore di Telejato, accusato di estorsione dalla Procura distrettuale antimafia di Palermo. Lo ha deciso il Gip Ferdinando Sestito, dinanzi al quale si era svolto venerdì mattina l’interrogatorio di garanzia. Il giornalista si era presentato davanti al giudice accompagnato dai suoi legali, Bartolomeo Parrino e l’ex procuratore aggiunto di Palermo Antonio Ingroia. Secondo il gip non sarebbero emersi, in seguito all’interrogatorio di garanzia, elementi tali da sostenere un provvedimento di revoca del divieto di dimora nelle province di Palermo e Trapani. “Inoltreremo ricorso al Tribunale del Riesame – dichiara all’Agi l’avvocato Antonio Ingroia – avverso l’ordinanza principale. Per quanto riguarda la decisione del gip, prevedibile, ne prendiamo atto e presenteremo una nuova istanza producendo anche nuovi elementi a supporto di quanto dichiarato venerdi di fronte al giudice da Giuseppe Maniaci”.