SHARE

“E’ stata firmata una convenzione affinché tutta la produzione di mandorle del parco di Agrigento, circa cinque quintali di prodotto, venga conferita ad una azienda siciliana per il confezionamento di un prodotto dolciario da forno da esportare in tutto il mondo e che riporterà le immagini ed il marchio del nostro sito”. Lo ha detto all’Ansa il Commissario del Parco archeologico di Agrigento, Bernardo Campo.

Dopo il vino della Valle dei templi anche la mandorla made in Agrigento sembra varcherà i confini internazionali, esportando un’altra peculiarità della città dei Templi. “Un’ iniziativa inserita – ha spiegato dal Direttore del Parco archeologico Giuseppe Parello – nel progetto Diodoros con cui il Parco si propone di promuovere il sito anche attraverso le proprie produzioni alimentari”.

SHARE