SHARE

“Ancora una volta l’Amministrazione Comunale e la Comunità ecclesiale di Siculiana agiscono in collaborazione”. A dichiararlo è il Sindaco Leonardo Lauricella. L’occasione è data dal ritrovamento, presso il cimitero, di una testa in legno di un Crocifisso di colore scuro, molto somigliante al viso del Crocifisso della Chiesa madre sita nel centro storico del paese, meta di numerosi fedeli del circondario.

Verosimilmente trattasi del Crocifisso che c’era nella chiesetta del cimitero, distrutta negli anni passati a seguito di un incendio sviluppatosi all’interno della stessa. In atto il capo del Crocifisso ritrovato, si trova nella chiesa dell’Immacolata in quanto don Aldo Sciabbarrasi e don Antonello Martorana si sono premurati di custodirla e di farla esaminare da un noto restauratore di Sciacca, il quale ritiene che trattasi di antica fattura, di epoca da stabilire, e che presenta lineamenti di pregio, opera sicuramente di un qualificato scultore.

Pertanto è intendimento dell’Amministrazione, trattandosi di un bene rinvenuto in luogo di proprietà comunale, dare incarico ad un restauratore affinché, di concerto con la Soprintendenza ai Beni Culturali, possa ricostruire, riqualificare e datare l’opera d’arte rinvenuta. Collocare nel tempo la sua realizzazione e valutare compiutamente la fattura artistica del Capo del Crocifisso assume una rilevanza fondamentale potendo lo stesso integrare e migliorare il patrimonio storico-artistico e culturale di cui Siculiana dispone.

SHARE