SHARE

Un elenco con altre 30 case da demolire, di quelle acquisite al patrimonio del Comune, sarà inviato la prossima settimana dai magistrati della procura della Repubblica di Agrigento al Comune. Di conseguenza il dipartimento Urbanistica, diretto da Vincenzo Ortega, provvederà notificare le nuove ordinanze agli ex proprietari degli immobili. E’ quanto si apprende dal Giornale di Sicilia oggi in edicola.

Del resto il capo della procura di Agrigento, Renato Di Natale, intervistato dalla trasmissione di Raiuno “L’ Arena” alcune settimane fa, aveva detto chiaramente che le case da abbattere a Licata hanno già raggiunto quota 500 e le demolizioni non si fermeranno fino a quando non saranno finite tutte giù. Il Comune avrà ora il compito dire perire i fondi per eseguire le demolizioni. In parte saranno utilizzate le economie della gara d’ appalto che lo scorso 30 di ottobre era stata affidata all’ impresa edile Patriarca Salvatore.

Finora sono state demolire 13 delle 16 villette che fanno parte del primo elenco, ma in 6 casi su 13 gli abbattimenti sono stati a cura degli ex proprietari.

SHARE