SHARE
Candidati a sindaco di Porto Empedocle

Si avvia alle battute finali la campagna elettorale per le amministrative del 5 giugno nella città marinara. I sei candidati a sindaco e i duecento aspiranti consiglieri comunali hanno gli ultimi due giorni di tempo per poter svolgere comizi e fare propaganda elettorale sui social network, poi si chiuderà la “caccia al voto” e la parola passerà agli elettori. Scontri, polemiche, “aggressioni” e scene che rievocano l’Onorevole Peppone e Don Camillo di Giovannino Guareschi nella città del Commissario Montalbano di Andrea Camilleri, hanno certamente trovato più spazio dei programmi e del confronto con i cittadini. Di certo c’è che le elezioni a Porto Empedocle sono politicamente strategiche in ambito provinciale e che tanti parlamentari sono scesi in campo mettendoci la faccia. A sostenere con fervore il candidato del Pd Orazio Guarraci – sostenuto anche da Sicilia Futura di Michele Cimino e da Vertenza Porto Empedocle – il vice capogruppo del Pd all’Ars Giovanni Panepinto e il deputato Tonino Moscatt. Nessuno però tra i big nazionali del Pd, mentre per il Movimento 5 stelle una miriade di parlamentari regionali, nazionali ed europei. Ieri, a dare il sostegno a Ida Carmina per la volata finale è arrivato il deputato Alessandro Di Battista, nel direttorio del movimento di Beppe Grillo. I comizi proseguiranno oggi e domani. Paolo Ferrara, il candidato di Rivoluzione Cristiana, il partito guidato a livello nazionale da Gianfranco Rotondi, che si presenta in tandem con il vice sindaco designato Giuseppe Di Rosa, coordinatore provinciale del movimento filoleghista Noi con Salvini incontrerà gli elettori domani sera alle ore 22 per la chiusura della campagna elettorale in piazza Kennedy: “Parleremo del passato, del presente e del futuro – ha scritto su Facebook – della nostra amata Porto Empedocle”. Molto attivo sui social network il più giovane dei candidati a sindaco, Andrea Sallì, 26 anni, sostenuto dalla lista Città Nuova che fa riferimento a Filippo Caci: “Dobbiamo scrivere con le nostre mani un futuro migliore per la nostra città”, ha scritto Sallì condividendo un video con il suo programma su Facebook. Per Calogero Martello, candidato sindaco sostenuto da Progetto Comune, Udc, Psi e Porto Empedocle nel cuore. “Le vie per lo sviluppo economico a Porto Empedocle sono tre: la prima è l’area ex Montedison, l’altra è il porto ed infine lo sviluppo turistico”. Gianni Hamel, sostenuto dalle liste Cambio di rotta e Primavera empedoclina, rappresentate rispettivamente da Salvatore Di Stefano e Luigi Gino Grillo, spiegherà stasera ai cittadini le ragioni che lo hanno fatto scendere in campo “con un movimento di persone libere che vuole cambiare rotta ad una cittadina piena di potenzialità e risorse al fine di costruire un futuro migliore per tutti gli empedoclini”.

SHARE