SHARE

Nuovo intervento del candidato sindaco del Pd, Orazio Guarraci, in vista del ballottaggio del 19 giugno a Porto Empedocle. Ecco il lungo post pubblicato oggi su Facebook dal candidato dem, sostenuto anche da Sicilia Futura e Vertenza Porto Empedocle, chge dovrà contendersi la poltrona di sindaco con la candidata del Movimento 5 stelle Ida Carmina, arrivata prima al primo turno.

“Cari amici, cari concittadini. Il primo turno elettorale – scrive Guarraci – è alle nostre spalle. Già passato, già finito, già superato. Adesso si apre una nuova fase, si riparte da zero, è necessario ritornare a votare per eleggere il vostro Sindaco. Ma la nuova fase mi vede protagonista insieme alla signora, uno dei due sarà Sindaco. Uno dei due si dovrà occupare della drammatica situazione finanziaria nella quale versa il nostro comune, uno dei due dovrà impedire il dissesto finanziario, uno dei due dovrà programmare un serio ed efficace intervento economico-finanziario.
Il Sindaco si dovrà occupare della programmazione urbanistica e territoriale del nostro comune, si dovrà occupare delle infrastrutture, della gestione dell’acqua pubblica, della pulizia della città, dell’igiene, dell’ecologia, della derattizzazione e della disinfestazione. Si dovrà occupare del Porto, dei pescatori, del Mercato Ittico, dei servizi per il rifornimento, dell’approvvigionamento idrico.
Il Sindaco si dovrà occupare del Piano Regolatore Generale (PRG), di un Piano di Sviluppo Locale, dei Piani di Attuazione, dei Piani Particolareggiato e del Piano dei Colori. Il Sindaco dovrà dirimere la questione Rigassificatore; la drammatica condizione dell’Italcementi, del rientro delle Aree Montedison, della concessione dell’area demaniale all’Italkali.
Il Sindaco si dovrà occupare della pianificazione turistica, del progetto di sviluppo. Il Sindaco dovrà chiedere con autorevolezza ad Enel di liberarci l’area sulla quale insiste il Turbogas e permettere al comune di programmare lo sviluppo della città.
Al Sindaco è affidata la responsabilità di programmare ce gestire il presente e il futuro di 18.000 persone. Pertanto cari concittadini ci vuole senso di responsabilità, equilibrio e compostezza nello scegliere il Sindaco. Non fatevi illudere da parole vuote, pretendete che vi spieghino i programmi. Non basta dire che si ha un programma meraviglioso, fatevelo spiegare, illustrare, fatevi dare una copia.
Pensate ai vostri figli, ai vostri nipoti, al futuro della nostra città, Porto Empedocle non può perdere ulteriore tempo, bisogna agire immediatamente. Per fare questo c’è bisogno di un Sindaco capace e autorevole.
Pertanto abbiamo il DOVERE di vincere queste elezioni, abbiamo il dovere morale, oltre che politico di non abbandonare la nostra città con il rischio di proiettarla nel baratro. Un ultimo sforzo, un ultimo impegno. Fate in modo che giorno 19 giugno si voti per il risanamento e la crescita, facciamo in modi di continuare ad essere orgogliosi di appartenere alla nostra città”.

SHARE