SHARE

Ieri sulla spiaggia di Eraclea Minoa liberate due tartarughe “caretta caretta” Matilde e Betty. Un momento emozionante, a cui hanno preso parte associazioni, ambientalisti e volontari. Ma la giornata non e’ stata dedicata solamente al ritorno nel loro ambiente naturale dei due animali. I ragazzi di Marevivo, infatti, hanno indossato i guanti in lattice per ripulire la spiaggia. Poi si sono armati anche di deplian informativi, per sensibilizzare i bagnanti al rispetto dell’ambiente. “La giornata ha coinvolto noi e tante altre associazioni che operano nel territorio di Montallegro, Cattolica Eraclea e Siculiana – raccontano gli ambientalisti di Marevivo – e ci e’ sembrato una follia trovare tanti rifiuti sulla costa. Abbiamo raccolto anche un grande copertone seppellito nella sabbia. Come si fa a lasciare su una spiaggia cosi’ bella un rifiuto del genere? Come si puo’ danneggiare in questo modo il proprio paesaggio? Il cammino per la sensibilizzazione dei cittadini sembra lungo e complicato, ma in questi anni siamo andati tanto avanti. Di certo, negli ultimi anni, e’ aumentato il senso del rispetto soprattutto tra le nuove generazioni”. Infatti tra i tanti volontari che hanno riempito sacchetti di spazzatura, la maggior parte erano giovani che da tempo seguono con costanza le attivita’ di Marevivo.