SHARE
M5s Porto Empedocle con il sindaco Ida Carmina

Non solo Roma e Torino: la vittoria del Movimento 5 stelle di Beppe Grillo non si misura soltanto con il boom di voti di Virginia Raggi e Chiara Appendino, ma anche con l’affermazione in 19 sui 20 Comuni sopra 15mila abitanti (erano 126 in tutto al ballottaggio) nei quali i candidati a 5Stelle sono arrivati a giocarsi la poltrona di sindaco al secondo turno: dalla Sardegna alla Puglia, dal Lazio al Piemonte, dal Veneto alla Sicilia all’Emilia-Romagna. ‘Siamo avanti ovunque’, esultava a meta’ scrutinio Luigi Di Maio, seconduo quanto riferisce ‘Ansa. Alla fine il successo e’ sfuggito solo ad Alpignano, in Piemonte, dove il candidato di una lista civica ha battuto quello grillino. Per il resto, tutte vittorie con percentuali quasi sempre vicine al 60%. E’ il caso di Carbonia, in Sardegna, altra citta’ capoluogo di provincia, con Paola Massidda che a scrutino quasi ultimato viaggia sul 60,9%. In Piemonte, oltre che a Torino, i candidati del Movimento 5 Stelle hanno vinto anche a Pinerolo e San Mauro Torinese; in Lombardia a Vimercate; in Veneto a Chioggia; in Emilia-Romagna a Cattolica; nelle Marche a Castelfidardo; nel Lazio, oltre che a Roma, anche a Nettuno, Genzano, Marino e Anguillara; in Puglia a Ginosa e Noicottaro; in Basilicata a Pisticci; in Sicilia a Alcamo, Porto Empedocle e Favara.