SHARE

Lotta allo sperpero di risorse pubbliche, alla criminalità economico-finanziaria e all’evasione fiscale. Questi gli assi principali nei quali si e’ sviluppala l’attivita’ della Guardia di finanza di Agrigento, che stamane celebra con una cerimonia il 242esimo anniversario della fondazione del Corpo. Da gennaio a maggio i reparti della provincia hanno operato per la tutela delle uscite dai bilanci pubblici, nel contrasto ai patrimoni criminali ed illeciti e nella tutela delle entrate, con 763 interventi. Per quel che riguarda la lotta all’evasione fiscale sono state individuate 17 persone totalmente sconosciute al fisco. Otto le denunce per reati fiscali e 21 lavoratori irregolari o in nero individuati. Nel complesso sono stati compiuti 133 interventi, tra verifiche e controlli, ed oltre 1.600 controlli degli obblighi strumentali, con la segnalazione all’Agenzia delle Entrate di una base imponibile di oltre 20 milioni di euro. Nel settore della tutela della spesa pubblica sono state scoperte frodi per quasi 1,2 mln di euro, con 28 persone denunciate. Contro la criminalità organizzata la Guardia di finanza di Agrigento, secondo quanto riferisce l’Ansa, ha svolto 278 controlli in materia di certificazione antimafia nei confronti di circa 1.500 persone. Ha inoltre eseguito una confisca di beni mobili, immobili e valute per un valore totale di 19.542.520 milioni di euro e sono stati effettuati otto sequestri di beni mobili, immobili, valute e titoli per un valore complessivo di circa 126.006 euro. L’attivita’ ha anche riguardato i reati contro la Pubblica Amministrazione per i quali sono state denunciate 45 persone. In cinque mesi inoltre le Fiamme Gialle di Agrigento hanno compiuto 33 interventi nei settori della sicurezza prodotti, della lotta alla contraffazione e della tutela del ‘made in Italy”, denunciando 15 persone, sequestrando circa 3.400 prodotti e circa 620 chili di prodotti agro-alimentari dannosi. Tra gli interventi anche il soccorso in mare di migranti che attraversavano il Canale di Sicilia.

SHARE