SHARE

“Avevo già indossato la fascia tricolore quando ero commissario della Polizia di Stato, ma ricevere la fascia di sindaco su mandato dei miei concittadini che hanno avuto grande fiducia in me tributandomi più di 6.400 voti è stato davvero molto commovente. Ora, con dedizione e grande senso di responsabilità, mi metterò subito al lavoro insieme alla mia squadra e a tutti i ragazzi del Movimento 5 stelle che hanno creduto in questa battaglia per la liberazione a la rinascita della città”.

Lo ha detto il nuovo sindaco di Porto Empedocle Ida Carmina ieri a margine della cerimonia, trasmessa in diretta streaming su Facebook, del passaggio di consegne con il commissario straordinario Margherita Rizza. Dopo che il primo cittadino ha indossato la fascia tricolore si è svolta la cerimonia d’insediamento della nuova giunta alla presenza di un folto pubblico tra amici, parenti e sostenitori. “Significativa anche la presenza dei parroci empedoclini che sono venuti a darci il loro incoraggiamento”, ha detto Ida Carmina al Giornale di Sicilia.

Ecco chi sono i quattro neo assessori comunali a 5 stelle che ieri hanno prestato giuramento: l’avvocato Maria Calabrese il commercialista Salvatore Urso, la psicologa Stefania La Porta e il commerciante Salvatore Baiamonte. Le deleghe non sono state ancora ufficialmente assegnate, ma il sindaco ha le idee chiare: “Saranno assegnate in base alle competenze dei quattro assessori”. Il vice sindaco, come già annunciato, sarà certamente Maria Calabrese, che dovrebbe avere la delega alla Pubblica istruzione e ai lavori pubblici. “Cercherò di fare del mio meglio, accanto ad una donna, che sono certa sarà un sindaco degna della fiducia che il popolo empedoclino le ha accordato”, ha dichiarato il giovane avvocato. Salvatore Baiamonte dovrebbe occuparsi invece di Polizia municipale e commercio; mentre Stefania La Porta dovrebbe essere i nuovo assessore alle Politiche sociali e per la famiglia. Salvatore Urso dovrebbe ricoprire l’incarico di assessore al Bilancio, all’Ambiente e al Turismo: “Stiamo lavorando affinché Porto Empedocle – ha dichiarato il giovane assessore – torni a respirare la stessa aria nuova che si respira nelle nostre stanze. In linea con il principio che ci contraddistingue aggiorneremo i cittadini sui risultati raggiunti e sulle azioni proposte, i consigli andranno in diretta streaming cosi come gli emolumenti verranno pubblicati, cercando di salvare un ente che quotidianamente deve fronteggiare pesanti ostacoli ed erogare servizi. La strada è in salita – ha aggiunto Urso – i sacrifici saranno necessari da parte di tutti ma con competenza, con comprensione e con il supporto dei cittadini riusciremo a percorrere i sentieri della trasparenza tenendo come stella cometa una sola parola: onestà”. La nuova giunta grillina, che s’insedia consapevole della drammatica situazione del Comune sull’orlo del dissesto finanziaria, per il rilancio del turismo e lo sviluppo economico punta tutto sui progetti da poter finanziare con fondi dell’Unione europea. “Per i progetti europei – ha spiegato il primo cittadino – istituiremo una delega ad hoc”.

SHARE