SHARE

Questa mattina alle prime luci dell’alba, il personale della Riserva Naturale “Isola di Lampedusa” gestita da Legambiente Sicilia ha accertato la deposizione di Caretta caretta sulla spiaggia di Cala Pisana di Lampedusa. Si tratta del secondo nido della stagione dopo la nidificazione avvenuta circa 15 giorni fa sulla Spiaggia dei Conigli.

Grazie alla collaborazione tra personale della Riserva naturale, Area Marina Protetta Isole Pel Guardia Costiera il nido è stato recintato e sono state messe in atto tutte le azioni finalizzate alla protezione delle uova, che resteranno in incubazione per circa due mesi.

“Un particolare apprezzamento per il pronto intervento dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Lampedusa – dichiara in una nota Angelo Dimarca Coordinatore regionale delle riserve di Legambiente Sicilia – il cui Comandante Tenente di Vascello Paolo Monaco ha inviato del personale per assistere alle operazioni ed emanato immediatamente una specifica ordinanza per tutelare il sito che si trova al di fuori delle aree naturali protette”.

“ La nidificazione avvenuta a Cala Pisana, in un’area antropizzata, costituisce un evento di straordinario interesse – dichiara il Sindaco Giusi Nicolini – a dimostrazione dell’importanza dell’ Arcipelago delle Pelagie come area di riproduzione di questa specie in via di estinzione e della necessità di ben gestire e proteggere tutte le spiagge perché potenzialmente idonee alla riproduzione delle tartarughe marine. Siamo già a 5 nidi, 2 a Lampedusa e 3 a Linosa. Ed è stato anche un bell’esempio di collaborazione tra tutti gli enti preposti alla tutela del patrimonio naturale”.

SHARE