Arte, inaugurato ad Agrigento il “dente di leone” di Pototsky

Il sindaco di Agrigento Lillo Firetto ha inaugurato il “Dandelion”, l’opera d’arte in bronzo raffigurante il fiore di campo “Dente di leone” o “Soffione” che lo scultore moscovita Gregory Pototsky ha voluto donare alla città attraverso l’Università Statale di Mosca. All’inaugurazione era presente, oltre all’artista, anche il Console generale della Federazione Russa, Mikhail Colombet e la presidente dell’Associazione “Il mondo culturale” Irina Zobacheva. La scultura, simbolo di bontà, tra l’altro già presente in numerose città dei vari continenti, è stata collocata in largo Maria Alaimo della via Atenea senza alcun costo – viene sottolineato in una nota – per l’amministrazione comunale grazie all’opera di sensibilizzazione di un privato gestore di un locale pubblico della zona.