SHARE

I borghi sul mare sono un tesoro per l’Italia, non solo dal punto di vista culturale, ma anche delle quotazioni immobiliari. A dirlo l’Ufficio studi del Gruppo Tecnocasa che ha analizzato il mercato immobiliare di alcuni di questi pittoreschi comuni che conservano il fascino dei borghi di pescatori con l’intreccio di vicoli, stradine, scalinate, archi, piazzette e dove le abitazioni si affacciano direttamente sulla spiaggia o sono a strapiombo sul mare. Ad Amalfi continua la ripresa del mercato della prima casa in seguito al ribasso dei prezzi, tuttavia il segmento della seconda casa resta prioritario. La maggioranza di chi cerca un’abitazione difficilmente vuole spendere più di 300-400 mila euro, ad eccezione di coloro che sono interessati al mercato top per tipologia e per location. Si prediligono sempre più le soluzioni in buono stato, che non richiedono interventi di ristrutturazione. Ad Amalfi per gli immobili fronte mare, per quelli situati all’interno dei parchi immobiliari sul mare e per quelli ubicati nei pressi della centralissima piazza Duomo (o comunque centrali e facilmente raggiungibili), si raggiungono prezzi di 7.000 euro al mq.
Intanto, sul mercato della seconda casa a Castellammare del Golfo, tre le mete turistiche più gettonate in Sicilia accanto a San Vito Lo Capo, si registrano valori immobiliari in diminuzione e questo sta portando interesse per l’acquisto della casa vacanza ad uso personale e della casa uso investimento da utilizzare come B&B o da affittare durante il periodo estivo. Quest’ultimo segmento di acquirenti è in aumento. Una palazzina indipendente da cui ricavare 2-3 appartamenti di 4 posti letto potrebbe richiedere un investimento di 150-200 mila euro e ogni appartamento può essere affittato a 800-900 euro a settimana ad agosto e a 500-600 euro a settimana a luglio. Il ribasso dei prezzi è dovuto in parte alla maggiore offerta di immobili sul mercato. In aumento gli acquirenti stranieri che cercano casa in zona, in particolare francesi e inglesi che dopo una vacanza decidono di comprare la casa vacanza qui. Si ricercano soprattutto soluzioni indipendenti. La tipologia maggiormente ricercata deve essere posizionata vicino al mare, dotata di spazi esterni e di vista mare. In zona non si registra sviluppo edilizio da anni per la presenza di vincoli paesaggistici che limitano lo sviluppo e che prevedono solo interventi di sviluppo con progetti che abbiano un basso impatto ambientale. Le uniche nuove costruzioni sono state fatte a San Vito lo Capo, nella zona che si sviluppa verso la montagna e hanno quotazioni medie di 2.000-3.000 euro al mq.

SHARE