SHARE

Un acquascooter che navigava sotto costa e senza la necessaria documentazione è stato sequestrato dalla Guardia costiera a Porto Empedocle, nell’Agrigentino. La motovedetta è intervenuta nello specchio di mare antistante Marinella, dove il mezzo procedeva a elevata velocità, incurante di bagnati e imbarcazioni da diporto. Dopo un breve inseguimento il personale della Capitaneria di porto è riuscito a raggiungere, bloccare e successivamente a scortare all’interno dell’area portuale il mezzo in questione. A carico del proprietario sono stati riscontrati quattro illeciti amministrativi: non avere a bordo i documenti previsti dalla normativa sul diporto (mancanza punita con una sanzione amministrativa da 50 a 500 euro), navigare entro cinquecento metri dalla costa in violazione dell’ordinanza di sicurezza balneare (sanzione amministrativa da 103 a 516 euro); aver assunto la condotta nautica dell’unità da diporto senza aver conseguito la prescritta abilitazione (violazione punita con la sanzione amministrativa da 2.068 a 8.263 euro) e aver navigato senza la prescritta copertura assicurativa obbligatoria di responsabilità verso i terzi (sanzione amministrativa da 241 a 841 euro e il sequestro amministrativo dell’unità).

SHARE