SHARE
Lo chef Pino Cuttaia ai fornelli alla Notte Rosè 2016

Tripudio di sapori e profumi con grandi chef e vini eccellenti per la Notte Rosé 2016 andata in scena ieri sera all’Oasi beach – Osteria del Mare sulla spiaggia di Licata. Protagonisti della quinta edizione dell’evento enogastronomico più rosa dell’estate siciliana sei chef stellati di fama internazionale, quattro vini rosati dell’Azienda Agricola Milazzo, trecento foodies provenienti da ogni parte della Sicilia. L’iniziativa, nata dalla collaborazione tra l’Azienda Agricola Milazzo, YesNews, Oasi Beach e Uovodiseppia ha tinto di rosa la spiaggia licatese con un allestimento originale ed elegante.

La Notte Rosè 2016 a Licata
La Notte Rosè 2016 a Licata

Al centro una barca piena di ghiaccio e bottiglie di vino in abbinamento alla cena, in tema con il dresscode della serata: Metodo Classico d.zero Pas dosé, rosato, Rosé di Rosa rosato IGT Sicilia, Excellent rosato Metodo Classico e Terre della Baronia rosato IGT Sicilia. A fine serata gli chef hanno ricevuto direttamente da Giuseppina Milazzo un ricordo della serata creato da artigiani e designer appositamente per la Notte Rosé 2016.

notterosesA guidare l’entourage della cucina anche quest’anno è stato lo Pino Cuttaia, chef due stelle Michelin del ristorante La Madia di Licata; lo chef milanese doppia stella Michelin Claudio Sadler, i due giovani chef stellati siciliani Martina Caruso del Signum di Salina e Giovanni Santoro dello Shalai di Linguaglossa, Tony Lo Coco de I Pupi di Bagheria; Angelo Treno del ristorante Al Fogher di Piazza Armerina, senza tralasciare la brigata dell’Oasi Beach guidata dal cuoco Giovanni Morello.

Lo chef Angelo Treno del ristorante Al Fogher di Piazza Armerina
Lo chef Angelo Treno del ristorante Al Fogher di Piazza Armerina

Ecco i piatti in degustazione: Claudio Sadler ha deliziato i foodies presenti con un “risotto alla milanese a due passi dal mare”, Angelo Treno ha proposto una tartare di vitello su cialda servito con cocktail bloody mary solido, Martina Caruso ha optato per una crema di fasolari con gelatina di acetosella e crumble di nero di seppia, Giovanni Santoro ha preparato il polpo in umido saltato al wok servito con crema di peperone, Tony Lo Coco ha presentato invece il tonno scottato con capperi fritti e spuma di chinotto.

notterosedA tutto ciò vanno aggiunte le portate che avevano come protagonista il pesce miglio zero del mare di Licata preparate sapientemente dalla brigata Oasi Beach e il gelato “come si faceva una volta” di Pino Cuttaia. In degustazione anche le eccellenze del territorio: dall’olio extravergine di oliva, al pane di soli grani antichi, agli ortaggi della generosa terra siciliana. Ad allietare la serata il cantautore Tony Canto, con i suoi brani ricercati, di matrice popolare ma allo stesso tempo all’avanguardia.