SHARE

Il Consorzio Universitario della provincia di Agrigento costituisce un punto di forza e di crescita per il territorio. Una provincia di frontiera nazionale ed europea qual e’ quella di Agrigento deve valorizzare la capacita’ di offerta culturale innovativa per creare sviluppo e dialogo; ed in questo l’UE, lo Stato e la Regione dovranno profondere il nuovo impegno”. Lo dichiara all’Ansa l’avvocato Gaetano Armao a seguito dell’avvenuta nomina a presidente del consorzio Universitario della provincia di Agrigento. “Dopo l’azione di risanamento compiuta – spiega – occorre, adesso, puntare al rilancio dell’offerta culturale e formativa che dia concreta prospettiva di occupazione ai giovani agrigentini. Nei prossimi giorni presentero’ ai soci, che in tal senso hanno dato esplicito mandato, il piano di sviluppo formativo del polo universitario e del relativo fabbisogno finanziario, facendo appello a tutte le istituzioni e alle forze imprenditoriali del territorio”. Gaetano Armao: insegna diritto amministrativo e contabilita’ pubblica all’Universita’ di Palermo e diritto dell’economia all’Universitas Mercatorum-Roma, Avvocato cassazionista con Studio associato a Palermo e Roma, socio di Society of Advanced legal studies-University of London, Associazione italiana diritto urbanistico e Giuristi per le Isole. E’ stato consulente di Consiglio d’Europa, Commissione bicamerale antimafia, Governi nazionale e regionale siciliano, oggi della Commissione bicamerale per le questioni regionali. Vice-presidente Fondazione Teatro Massimo-Palermo, e’ stato tre volte Assessore della Regione siciliana, e, da ultimo, Presidente della Fondazione Unesco-Sicilia.

SHARE