SHARE

Continuano sulle spiagge agrigentine gli incontri programmati dal Tartaworld, il programma di informazione e sensibilizzazione sui pericoli che minacciano la popolazione della tartaruga marina Caretta caretta. Un programma previsto dal progetto LIFE “Tartalife -Riduzione della mortalità della tartaruga marina nelle attività di pesca professionale”, finanziato dall’Unione Europea, e che vede tra i suoi partner anche il Libero Consorzio Comunale di Agrigento (CNR-ISMAR ente capofila), e che anche in questa estate 2016 sta coinvolgendo un notevole numero di cittadini e turisti.
“Tartaworld” vuole sensibilizzare i turisti, le popolazioni residenti, le amministrazioni locali e il grande pubblico sulle misure di conservazione da adottare sull’habitat marino e sulla popolazione mediterranea della tartaruga marina. Attività di animazione e giochi per i ragazzi serviranno a coinvolgere i più giovani su questi temi e su tutela e rispetto della biodiversità marina del Mediterraneo.
Domani 19 luglio gli incontri si svolgeranno nelle spiagge di Mollarella (Licata) e Borgo Bonsignore Ribera), per proseguire il 21 luglio a Torre di Gaffe (Licata), il 22 a Sciacca in contrada Maragani, il 24 a San Leone nei lidi Oceanomare e Blow Out e a Sciacca sulla spiaggia di Sovareto, quindi il 26 sulle spiagge Kaos e Maddalusa e a Sciacca in contrada Foggia.
Le attività di animazione continueranno sino a tutto il mese di settembre 2016 nei Comuni costieri, e saranno svolte dagli animatori selezionati dal Libero Consorzio Comunale (Francesco Caramanno, Davide Lentini, Veronica Gallo e Luisa Maietta).

SHARE