SHARE
Foto di Giuseppe Cinquemanii

L’intera flotta aerea del Corpo nazionale del Vigili del fuoco è stata impiegata oggi nelle operazioni di spegnimento degli incendi che hanno interessato il territorio italiano. Sono 15 i Canadair del Corpo, cui si sono aggiunti 2 elicotteri AB412 dei nuclei di Bari e Catania, che hanno lavorato insieme alle 1700 squadre a terra impegnate su 1120 roghi complessivi di boschi e sterpaglie. E’ un record stagionale di impiego di mezzi aerei dei Vigili del fuoco per l’antincendio boschivo, con operazioni in Sicilia, Calabria, Sardegna, Puglia, Campania e Lazio. Le criticita’ maggiori si sono verificate nel comune di Scandale (KR), loc. S.Leo, dove a scopo precauzionale le squadre a terra hanno proceduto all’evacuazione di alcune abitazioni. Situazioni critiche anche a Castellaneta (TA), Trigoria (Roma) e Agrigento dove si sono registrati vasti incendi ad Eraclea Minoa, Montallegro, Menfi e al lago Arancio (Sambuca di Sicilia). Ieri intenso lavoro per i canadier impegnati a domaere l’incendio di Monte Sara, tra Cattolica Eraclea e Ribera.