SHARE

Il Distretto Turistico Valle dei Templi ha messo in palio delle borse di studio per la Summer School che avrà inizio il 25 luglio prossimo. Sei giorni di formazione intensiva saranno dedicati al turismo e al futuro del settore, con particolare riguardo ai beni culturali, con esaltanti esperienze sul campo: al Parco archeologico della Valle dei Templi, a Farm Cultural Park, al Mudia- Museo Diocesano di Agrigento, al Giardino della Kolymbethra, vere e proprie eccellenze conosciute ben oltre il territorio italiano.

La Summer School è proposta da A.R.Tu’, Associazione Ricercatori Turismo, con l’Università degli Studi di Catania, CoopCulture, il Distretto Turistico Valle dei Templi, il Parco Valle dei Templi e Farm Cultural Park e vedrà coinvolti docenti universitari, esperti del settore, operatori culturali e testimonial. E’ stato stabilito di mettere a disposizione alcune borse di studio per stimolare giovanissimi, che hanno particolari inclinazioni e qualità, a cimentarsi nella conoscenza di strategie e progetti per lo sviluppo e le azioni di marketing sui beni culturali. Gli interessati dovranno inviare il curriculum alla email distrettovalledeitempli@gmail.com entro giovedì 21 luglio 2016 alle ore 15, scrivendo in oggetto “SUMMER SCHOOL”.
Le borse, viene spiegato in una nota, sono destinate a giovani residenti nel territorio del Distretto turistico: dovranno aver conseguito la laurea triennale e conoscere almeno una lingua straniera. In caso di pari merito, la borsa sarà assegnata al concorrente più giovane e con il voto di laurea più alto. Solo per dare un’idea delle attività programmate: si parlerà di valorizzazione integrata al territorio e di servizi aggiuntivi con CoopCulture, di Beni culturali quali Patrimonio dell’Umanità e quindi dei Siti Unesco in Sicilia con il Prof. Aurelio Angelini, direttore della Fondazione Patrimonio Unesco Sicilia; di enogastronomia quale fattore di successo di un territorio con il Prof. Vincenzo Russo della Università IULM; di industrie culturali e creative con la dott.ssa Valentina Montalto del Joint Research Centre di Bruxelles; della rete dei Servizi Integrati, quali strumenti per sostenere lo sviluppo con la dott.ssa Letizia Casuccio, direttore di CoopCulture; ma sarà la parte pratica il momento più interessante perché si darà vita a laboratori e saranno svolte attività per l’elaborazione di idee progettuali.

SHARE