SHARE

Proseguono gli sbarchi di migranti sulle coste siciliane. Alle ore 09.15 odierne, la sala operativa dei Carabinieri di Agrigento tramite numero blu emergenze in mare 1530, ha comunicato il fermo, da parte di una loro pattuglia, di alcuni migranti in località Zingarello del Comune di Agrigento, i quali hanno dichiarato essere sbarcati lungo la costa agrigentina a bordo di un’imbarcazione. Al fine di accertare quanto segnalato, questo Comando ha provveduto ad inviare in pattugliamento lungo la costa, la dipendente Motovedetta CP 527 la quale, alle ore 10.15 circa, ha intercettato un natante semicabinato di 5 metri circa, di colore bianco e motore fuoribordo, spiaggiato nel tratto di costa sopracitato.
Considerata l’impossibilità al recupero del natante a causa del basso fondale -spiega in una nota la Guardia Costiera – si è proceduto ad inviare in zona il dipendente GC 111 il quale, raggiunta la riva ed accertato il presunto uso del natante quale mezzo per lo sbarco dei migranti posti in fermo, ha proceduto alla rimozione dello stesso al fine di salvaguardare la sicurezza della navigazione, l’incolumità pubblica nonché l’ambiente marino.
Il natante è stato successivamente posto in sequestro e messo a disposizione della competente Autorità Giudiziaria per le indagini del caso. Questi, in sintesi, i principali dati dell’operazione che ha portato al sequestro del natante in data odierna: Personale militare e mezzi impiegati: 15 militari, 1 motovedetta (CP 527), 1 gommone litoraneo (GC 111), 1 mezzo terrestre; Notizie di reato inoltrate all’Autorità Giudiziaria: 1; Sequestri penali effettuati ed inoltrati all’Autorità Giudiziaria: 1.

Si ricorda che la Guardia Costiera di Porto Empedocle può essere contattata tramite il numero blu 1530 “emergenza in mare” (gratuito e valido su tutto il territorio nazionale, riservato esclusivamente alle segnalazioni di soccorso ed emergenza in mare) ed ai seguenti punti di contatto: Sala operativa 0922 535182; centralino 0922 531811; numero blu 1530 Guardia Costiera – emergenza in mare; chiamate radio VHF: CANALE 16.

SHARE