SHARE

Una busta contenente due cartucce da fucile ed una lettera con su scritto ‘Brandara come Antoci’ è stata ricapitata al commissario straordinario dell’Irsap Maria Grazia Brandara. La busta gialla è stata recapitata presso l’Asi, area di sviluppo industriale, e indirizzata a Brandara. Questa mattina l’ex sindaco di Naro ed ex deputata regionale si è recata con la vice presidente della Regione Mariella Lo Bello in procura ad Agrigento dove hanno incontrato il procuratore facente funzione Ignazio Fonzo. Sulla busta, che è stata aperta dai carabinieri, c’era il timbro postale di Palermo. “Nel corso della mia attività istituzionale ho avuto diverse minacce ma mai avevo ricevuto dei proiettili di un’arma da fuoco, certo che sono preoccupata”, commenta Maria Grazia Brandara all’Adnkronos. “Io ho sempre lavorato in silenzio, – aggiunge – non mi sono mai girata dall’altra parte e ho trasmesso alla procura diverse denunce il tutto senza fare rumore”