SHARE

“Esprimo sdegno e preoccupazione per il grave gesto intimidatorio nei confronti dei Maria Grazia Brandara. Due cartucce di lupara hanno un linguaggio chiaro che riconduce a soggetti individuabili all’interno del sistema mafioso”. Lo ha detto all’Adnkronos il Presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta commentando la busta con due cartucce di lupara recapitati alla commissaria straordinaria Irsap Maria Grazia Brandara. “Cercherò immediatamente Maria Grazia per discutere con lei le questioni di eventuali irregolarità riscontrate nell’Asi di Agrigento o dell’Irsap – dice Crocetta – Che nessuno si aspetti sconti né tantomeno che si fermi la nostra lotta ao poteri mafiosi che stiamo portando avanti”. E ancora: “Maria Grazia Brandara ha il sostegno del Governo e sono certo anche di tutte le altre istituzioni e dei cittadini onesti”, conclude Crocetta.

“Esprimo la mia solidarieta’ e il mio sostegno a Maria Grazia Brandara. Sono sicuro che le minacce non la fermeranno, anzi rafforzeranno il suo impegno per la legalita’ e lo sviluppo del territorio”. Lo dice il senatore del Pd Giuseppe Lumia, componente della Commissione parlamentare antimafia, commentando la notizia della lettera minatoria recapitata alla commissaria straordinaria dell’Irsap. “Il conflitto e’ aperto – aggiunge – e questa sfida va vinta. Il richiamo ad Antoci conferma che l’azione di legalita’ portata avanti sta dando fastidio a chi era abituato a vivere di compromessi e collusioni”. “Il cammino iniziato – conclude Lumia – sta producendo buoni risultati, ma c’e’ ancora tanta strada da fare insieme, ognuno per la propria parte”.

“A nome mio personale e del gruppo di Forza Italia all’Ars, esprimo piena solidarietà al commissario dell’Irsap, onorevole Maria Grazia Brandara, vittima di un vile atto intimidatorio. L’onorevole BRANDARA, pur tra mille difficoltà, sta tentando di mettere ordine ad una realtà molto complessa, dilaniata da diversi e conflittuali interessi. Nel manifestare la nostra vicinanza, invitiamo il commissario Brandara a continuare nel percorso di legalità e di efficientamento dell’ente”. Così, Marco Falcone, capogruppo di Forza Italia all’Ars.