SHARE

E’ cominciato oggi ad Agrigento, nella cornice della Valle dei Templi, ‘The Camp’ 2016, l’appuntamento annuale organizzato da Google che riunisce grandi esponenti dell’high tech, dell’industria e della finanza globale. Per la terza volta consecutiva i fondatori del colosso di Mountain View, Larry Page e Sergey Brin, hanno scelto la Sicilia per il summit che si pone l’obiettivo di scambi e riflessioni tra i big del pianeta sui cambiamenti e sulle opportunità dello scenario mondiale. Il Camp – che si tiene al Verdura resort di proprietà di Sir Rocco Forte – èstato paragonato al summit di Davos, ma ancora piu’ selettivo, off limits e blindatissimo. La lista dei partecipanti è top secret e le misure di sicurezza sono elevatissime. Tra i partecipanti italiani vi sono – a quanto si è appreso – il presidente di Fca ed Exor, John Elkann che ha tenuto un intervento questa mattina e il presidente di Telecom, Giuseppe Recchi. Fra i big anche Bill Gates e Jovanotti. Riportato con risalto dalla cronache locali l’arrivo ieri pomeriggio di Barry Diller, il proprietario di Tripadivsor ed Expedia, a bordo di un veliero di 93 metri, considerato tra i più belli del mondo. Tra i partecipanti al ‘Camp’ di cui siè avuta notizia negli anni scorsi vi sono Lloyd C. Blankfein, ceo di Goldman Sachs, Ana Patricia Boti’n, numero uno del Banco Santander, Daniel Ek, fondatore di Spotify, e dei ceo di Tesla, Uber e Snapchat, oltre ovviamente ai vertici di Google. Domani in programma il “cenone” in piazza Scandaliato, a Sciacca.

SHARE