SHARE

I carabinieri di Cattolica Eraclea hanno arrestato Giuseppe Augello, 65 anni, del luogo, per violazione degli obblighi previsti dalla misura dell’affidamento in prova ai servizi sociali. L’uomo era stato sottoposto alla pena alternativa al carcere dopo essere stato raggiunto da un provvedimento restrittivo per scontare la parte residua di una precedente condanna. La misura dell’affidamento in “prova” imponeva al cattolicese di tenere una condotta totalmente irreprensibile, astenendosi dal violare gli obblighi imposti, secondo un percorso rieducativo tendente al recupero. I militari dell’Arma, diretti dal maresciallo Liborio Riggi, avrebbero però beccato l’uomo dopo una lite col fratello il quale lo ha denunciato per percosse, lesioni e minacce (fatti per i quali si procede separatamente). Intanto, il magistrato di sorveglianza ha revocato la misura alternativa alla detenzione carceraria per evitare “probabili ulteriori condotte delittuose” e per l’uomo si sono così aperte le porte del carcere di contrada Petrusa.

SHARE