SHARE

Stanno riscuotendo un notevole successo gli incontri “Tartaworld” sui litorali della provincia di Agrigento. Si tratta di giornate di informazione sulla situazione e sulle minacce che investono la popolazione mediterranea della Tartaruga marina Caretta caretta, specie minacciata a livello globale e inserita nella lista rossa delle specie a rischio di estinzione. Una specie che da diverso tempo riscuote l’attenzione dell’opinione pubblica, trattandosi anche di un utile indicatore della salute del nostro mare, e dell’Unione Europea, che ha portato avanti numerose iniziative di conservazione. Il programma “Tartaworld” è previsto infatti dal progetto comunitario LIFE “Tartalife -Riduzione della mortalità della tartaruga marina nelle attività di pesca professionale”, finanziato dall’Unione Europea, ente capofila il CNR-ISMAR, e tra i partner anche il Libero Consorzio Comunale di Agrigento.
Le azioni di questo programma proseguiranno sino a tutto il mese di settembre, con attività di informazione per turisti e residenti nelle località balneari e giochi e animazione con distribuzione di gadget e pieghevoli informativi sulla conservazione dell’habitat della Tartaruga marina e la tutela della biodiversità.Questi i prossimi incontri: domani 9 agosto sulla spiaggia di Sovareto (Sciacca), il 12 agosto ad Eraclea Minoa, quindi a Sciacca il 14 agosto a Capo San Marco, il 19 agosto in contrada San Giorgio e il 21 agosto in contrada Foggia. Sul versante occidentale, gli incontri si svolgeranno a San Leone domani 9 agosto al lido Baraonda, il 18 agosto a Oceano Mare e il 21 agosto sulla spiaggia di Cannatello.
Le attività di animazione continueranno sino a tutto il mese di settembre 2016 nei Comuni costieri, da Licata a Menfi, e saranno svolte dagli animatori selezionati dal Libero Consorzio Comunale (Francesco Caramanno, Davide Lentini, Veronica Gallo e Luisa Maietta).

SHARE