SHARE
Renzi e Poletti

Il ‘pacchetto’ di riforma pensioni, in arrivo con la legge di Bilancio, potra’ contare al massimo su una dote di un miliardo e mezzo. E’ questa, secondo quanto si apprende da fonti di maggioranza e di governo rilanciate dall’Ansa, la cifra ‘limite’ sulla quale si stanno esercitando i tecnici per trovare il giusto mix tra le varie misure. Di sicuro arrivera’ l’Ape, l’anticipo dell’assegno per la flessibilita’ in uscita per la pensione anticipata. Si ragiona sulle altre misure: in ‘pole’ ci sarebbero le ricongiunzioni, da rendere gratuite e l’aumento delle quattordicesime per gli assegni bassi.

SHARE