SHARE

L’Ufficio Misure di Prevenzione della Divisione Polizia Anticrimine della Questura agrigentina ha notificato il provvedimento del Tribunale di Agrigento che ha applicato nei confronti del noto Domenico Terrasi, 73 anni, di Cattolica Eraclea, in quanto ritenuto esponente di spicco dell’associazione mafiosa agrigentina, la misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale di PS con obbligo di soggiorno per tre anni.
Domenico Terrasi, arrestato nel novembre 2009 nell’operazione “Minoa”, è attualmente detenuto per scontare la condanna a 12 anni e 8 mesi di reclusione (in continuazione con quella subita nel maxi processo Akragas) confermata dalla Corte di Cassazione. Quando uscirà dal carcere, il presunto boss cattolicese, sarà “sorvegliato speciale” e sarà obbligato a restare per tre anni probabilmente nel comune di residenza.

SHARE