SHARE

Donne fiere che non cedono a minacce né a lusinghe, pronte ad affrontare il loro destino. Donne misteriose che compaiono e scompaiono nel volgere di un viaggio in nave. Donne soavi e inebrianti, ognuna con una sua storia, di età diversa, proveniente da un epoca differente. Donne scandalose, perché non hanno paura di appropriarsi di ciò che è spetta loro di diritto a cominciare dalla libertà. Semplicemente, donne. Per la prima volta si racconta in tv l’universo femminile attraverso gli occhi di Andrea Camilleri.

È ‘Donne’, un innovativo format modulare, in onda in prima tv assoluta da lunedì 29 agosto alle ore 20.35 su Rai1 e online sulla piattaforma Rai. Dal libro omonimo di Andrea Camilleri, dieci ritratti femminili, dieci cortometraggi, visti e raccontati in prima persona dal grande scrittore siciliano. Il progetto, realizzato da Anele per Rai Fiction, ha la regia di Emanuele Imbucci. Lo stesso scrittore, che ha supervisionato la scrittura, ha selezionato i dieci ritratti di donne tra le 39 raccontate nel suo volume. Il personaggio di Camilleri è il ragazzino pauroso, affascinato dai racconti e dai giochi dell’inseparabile nonna Elvira. È l’adolescente che scopre la passione politica conversando con una delle ragazze costretta suo malgrado a lavorare in una delle case chiuse del paese. È il giovane che, durante un bombardamento, soccorre una ragazza sconvolta e che da lui si farà guidare al sicuro. L’uomo che, durante un viaggio in aereo, porta un’avvenente stilista a confidargli le sue pene più nascoste. A interpretarlo, nelle versioni adulte, attori sempre diversi, ognuno con la propria identità dialettale: Neri Marcorè, Giampaolo Morelli, Claudio Gioè, Vincenzo Amato, Dario Aita, Glen Blackhall, Gabriele Rossi, Giorgio Pesce, Giovanni D’Aleo, Davide Tornesi. Nel cast anche Nino Frassica, Francesco Mandelli, Johannes Brandrup. La voce fuori campo è di Leo Gullotta.

Il ‘vero’ Camilleri non mancherà comunque, protagonista delle consuete introduzioni ad ogni episodio. Intensi i volti femminili: ecco la ferina e selvatica Nunzia (Alice Canzonieri), passando per la prostituta socialista Oriana (Nicole Grimaudo), la splendida svedese Kerstin (Giulia Achilli), la giovane Ofelia (Linda Caridi) sconvolta dagli orrori della Seconda Guerra Mondiale, la bellissima Beatrice (Miriam Dalmazio), amica e compagna di boogie del protagonista. Il percorso simbolico di ‘Donnè segue lo scrittore a Roma, dove incontra la cameriera friulana dal grande cuore Jolanda (Anita Kravos) e la nobile ed elegante Pucci (Carolina Crescentini), e nei suoi viaggi, che lo portano a conoscere l’affascinante ed emancipata studentessa Ingrid (Elizabeth Kinnear) e la misteriosa Ines (Catrinel Marlon). Il racconto si conclude laddove era iniziato, in Sicilia e nell’infanzia di Camilleri, con il ritratto dell’amatissima nonna Elvira (Lucia Sardo).

Non mancheranno naturalmente gli splendidi set siciliani: in particolare Ragusa e Agrigento; nelle quattro settimane di lavorazione, le riprese si sono svolte anche a Roma. “Sono grata ad Andrea Camilleri per avermi offerto l’opportunità di raccontare profili di donne forti, autonome, indipendenti, donne che amano, che costruiscono, che scelgono, lontane dai luoghi comuni e dagli stereotipi – ha spiegato la produttrice Gloria Giorgianni. – Credo che questo progetto rappresenti una bella sfida nel mescolare un linguaggio veloce e moderno dato dal formato da 10′, con un contenuto di alto rilievo letterario”. “Donne è un progetto innovativo per la fiction italiana, che si basa sulla straordinaria capacità dello scrittore di creare figure femminili memorabili”, ha fatto notare Eleonora Andreatta, direttore di Rai Fiction. “Le donne di Camilleri, sempre centrali nei suoi romanzi, diventano questa volta protagoniste”. Una serie evento, un’autobiografia d’amore in dieci cortometraggi per un viaggio alla scoperta dell’universo femminile attraverso le esperienze di Camilleri.

Un intimo, giocoso catalogo delle donne che nel corso dei secoli gli uomini hanno di volta in volta amato e odiato. In autunno arriveranno su Rai1 anche le nuove due puntate del commissario Montalbano: Luca Zingaretti con la sua stazza, il suo fiuto e il suo fascino si appresta a tornare finalmente con due nuovi episodi per indagare su alcuni misteriosi sequestri lampo di giovani donne (La giostra degli scambi) e su un attentato contro gli americani sbarcati in Sicilia il cui progetto è descritto in un diario risalente al 1943 (Un diario del ’43). Dietro la macchina da presa Alberto Sironi. (ANSA)