SHARE
Alfano a Licata, foto Grandangolo

“Il nostro paese non ha nulla a che invidiare a nessun paese al mondo” e “il sistema di prevenzione anti terrorismo sin qui ha retto”. Lo ha detto oggi il ministro dell’Interno Angelino Alfano durante l’incontro con la stampa al Viminale dopo il Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza. “Nelle carceri c’è il rischio di radicalizzazioni – ha aggiunto – e noi abbiamo lavorato per ridurlo”.
“E’ il primo Ferragosto – ha detto il ministro parlando invece del nuovo reato di omicidio stradale – in cui è in vigore la legge sull’omicidio stradale per contrastare chi confonde la patente di guida con la patente di uccidere”.

SHARE