SHARE

Sono 4.456 i vigili del fuoco in servizio operativo nel giorno di Ferragosto, cui si aggiunge il personale dei 261 distaccamenti volontari dei vigili del fuoco, 13.038 i mezzi di soccorso disponibili a terra, 16 Canadair e 28 elicotteri della flotta aerea del Corpo, 46 unita’ navali, un dispositivo pronto a intervenire per garantire l’incolumita’ dei cittadini su tutto il territorio nazionale. Uno dei Canadair CL 415 dei vigili del fuoco, attivato dal 12 agosto attraverso il Meccanismo europeo di protezione civile, e’ impegnato anche oggi in Portogallo per fronteggiare i gravi incendi che hanno provocato anche delle vittime negli ultimi giorni. Da inizio anno a oggi, spiega una nota dei vigili del fuoco, risultano 513.081 gli interventi effettuati dalle squadre dei vigili del fuoco in Italia. In Lombardia il numero maggiore di soccorsi, 63.471, seguono Sicilia 53.192, Lazio 52.880 e Campania 44.123. Le tipologie degli interventi maggiori variano dall’incendio (160.298), al danno idrico e idrogeologico (21.238), al soccorso e ricerca persone (43.275), all’incidente stradale (26.504), ai dissesti statici (28.457). Dei 160.298 interventi da inizio anno per incendio, 41.885 sono quelli effettuati dal primo maggio dai vigili del fuoco per incendi di boschi, sterpaglie e vegetazione in genere, in ambienti urbani, rurali e montani, 10% in meno rispetto a quelli dello stesso periodo 2015 quando i roghi furono 46.644. In controtendenza e’ il dato registrato nella provincia di Roma, con il 30% in piu’ d’interventi, passati da 2.086 a 2.973, un numero elevato d’incendi che, considerata l’estensione, l’urbanizzazione e la popolazione di residenti e turisti del periodo, non ha avuto gravi conseguenze grazie al superlavoro delle squadre dei vigili del fuoco. A livello nazionale, la mappa dei roghi identifica la Sicilia come la regione piu’ colpita con 10.258 incendi, seguono Puglia con 9.485, Lazio 4.626, Calabria 4.536 e Campania 3.797. La situazione piu’ critica e’ stata registrata a meta’ giugno in Sicilia, con roghi contemporaneamente nelle province di Palermo, Agrigento, Messina e Trapani che hanno lambito case, costruzioni, alberghi. 685 gli interventi effettuati dai vigili del fuoco in 48 ore, 400 uomini e 123 i mezzi impegnati, compresi 7 Canadair. Grande impegno dei vigili del fuoco a terra e con i canadair anche per l’incendio che il 28 maggio ha colpito duramente l’isola di Pantelleria. Sul fronte degli incendi boschivi, i vigili del fuoco sono impegnati nella lotta antincendio in caso di minaccia per l’incolumita’ delle persone, l’integrita’ delle abitazioni e dei beni in genere. L’organico composto dal personale di turno, presente nei Comandi e nei Distaccamenti permanenti e volontari, nel periodo di massima criticita’ e’ potenziato giornalmente con 420 vigili del fuoco, effetto delle convenzioni tra Corpo nazionale e Regioni per la lotta agli incendi boschivi. (ANSA)

SHARE