SHARE

Il Pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni di Dio Agrigento è, senza tema di smentita, il reparto che ha al suo attivo, alcune tra le maggiori criticità dell’intero nosocomio. Poco personale, tempi di attesa infiniti, esami diagnostici che si «perdono» nei corridoi, bagni senza carta igienica, poche lettighe, quasi nessuna sedia a rotelle.

Ma adesso, secondo quanto afferma il direttore generale dell’Asp, Lucio Ficarra, tutti questi disservizi, dovrebbero finire. “Sono al traguardo – dichiara il manager al Giornale di Sicilia- i lavori di adeguamento dei locali del Pronto soccorso. I nuovi ambienti avranno, a breve, un’articolazione più funzionale e maggiore ampiezza al fine di superare alcuni elementi di criticità e di dare nuovo impulso alla ricettività del reparto”.

SHARE