SHARE

Al giro di boa del 30 giugno scorso l’ introito, per il Comune, arrivato dalla tassa di soggiorno, è stato di 277 mila euro, maggiore dei 242 mila dello stesso semestre del 2015. Secondo le previsioni, con un aumento delle presenze che, in particolare nelle maggiori strutture alberghiere, si registra quest’ anno, il saldo, al 31 dicembre prossimo, sarà di 700 mila euro, 100 mila in più del 2015.

“Le cose stanno andando bene – dice al Giornale di Sicilia l’assessore al Turismo, Salvatore Monte – e grazie alla tassa di soggiorno si è finanziato anche il cartellone dell’ estate saccense». Gli eventi sono costati al Comune, complessivamente, 62 mila euro. Molte iniziative sono state proposte da privati ed i principali concerti sono stati a pagamento”.

SHARE