SHARE

Continueranno anche nel mese di settembre le attività sui litorali agrigentini previste dal “Tartaworld”, il ciclo di incontri di informazione e sensibilizzazione sulla attuale situazione della popolazione mediterranea di Tartaruga marina. Si tratta di un’iniziativa organizzata dal Libero Consorzio Comunale di Agrigento che, grazie all’attività degli animatori selezionati lo scorso anno, sta riscuotendo un notevole successo e soprattutto sta raggiungendo uno scopo importante, ovvero quello di aumentare la sensibilità di residenti, turisti ed operatori nei confronti della biodiversità e delle criticità che investono diverse specie marine, e in particolare la Caretta caretta, una delle più minacciate in assoluto, tanto da essere inserita nella lista rossa delle specie a rischio di estinzione.
Le azioni del Tartaworld proseguiranno nei prossimi giorni con questo calendario di incontri: il 28 agosto ai lidi Kaeso e Mediterraneo (Punta Grande), il 30 ai lidi Majata e Marajà (Punta Grande, Realmonte), il 1° settembre a Cannatello e il 4 ai lidi Golden Beach e Milonga, mentre sul versante occidentale i prossimi incontri si svolgeranno il 28 agosto alla Tonnara di Sciacca e il 30 al Lido Fiore di Menfi. Oltre alle iniziative di informazione, è prevista la distribuzione di gadget e pieghevoli informativi sulla conservazione dell’habitat della Tartaruga marina e la tutela della biodiversità.
Ricordiamo che il programma “Tartaworld” rientra nel progetto comunitario LIFE “Tartalife -Riduzione della mortalità della tartaruga marina nelle attività di pesca professionale”, finanziato dall’Unione Europea, che ha nel CNR-ISMAR l’ente capofila e tra i vari partner il Libero Consorzio Comunale di Agrigento.

SHARE