SHARE

“Torniamo a chiedere che senza indugi l’Asp di Agrigento si attivi per completare nell’immediato le procedure necessarie a dotare la nostra provincia del sempre più essenziale ‘reparto malattie infettive nel rispetto della salvaguardia della salute pubblica”. Lo scrive in una nota Noi con Salvini di Agrigento, dopo i 133 casi di scabbia riscontrati tra i 300 migranti sbarcati nella notte a Porto Empedocle. “Invito i sindaci – conclude la nota – a unirsi al nostro allarme anziché fare passerelle inutili e cercare sempre più di sfruttare il business dei centri di accoglienza”.

SHARE