SHARE

Scuola, è proprio il caso di parafrasare la frase «assalto alla diligenza». Le ultime novità, a poche ore dall’inizio del nuovo anno scolastico, stanno creando all’Ufficio scolastico provinciale di Agrigento, una grande confusione, secondo quanto riporta il Giornale di sicilia oggi in edicola. La novità più importante è data dalla possibilità per i docenti che hanno la sede di servizio, fuori la Sicilia, di poter fare istanza per insegnare il sostegno nei quattro ordini e gradi dell’Istruzione.

Lo stesso direttore dell’Ufficio scolastico regionale di Agrigento, si è premurato di far pubblicare sul sito dell’ex Provveditorato una direttiva per informare i docenti di questa inaspettata ed importante novità occupazionale. Nella nota Raffaele Zarbo scrive che «I docenti interessati all’ ipotesi prevista dal suddetto contratto regionale integrativo di utilizzazione su posti di sostegno, anche senza titolo di specializzazione, su posti non coperti da personale specializzato, in caso di mancato accoglimento della domanda di assegnazione provvisoria interprovinciale, potranno presentare entro e non oltre il 30 agosto, apposita dichiarazione di disponibilità, utilizzando, se ritenuto opportuno il modello che si allega».

SHARE