SHARE

Un battesimo a bordo della fregata Fasan della Marina Militare italiana. E’ una delle tante storie dell’immigrazione che non trova sosta ormai da mesi nel Canale di Sicilia. La piccola Noa Mary, tre mesi, proveniente dalla Nigeria, salvata nel corso di un’operazione a nord della Libia, è stata battezzata su richiesta della mamma, di religione cattolica, che ha chiesto al cappellano militare presente a bordo di officiare il rito. Il battesimo è stato celebrato in lingua inglese, alla presenza di una rappresentanza dell’equipaggio. Madrina della bambina l’ufficiale consulente medico dello staff, padrino il Comandante dell’operazione. Ne dà notizia la Marina Militare, che ha anche condiviso le foto sul social Twitter. A Lampedusa in nottata sono sbarcati circa 1200 migranti. La più grande delle isole Pelagie è in emergenza. L’hotspot, al momento, ospita – secondo quanto riporta l’Ansa – 1737 migranti a fronte di una capienza massima prevista di 450 persone. La nave che aveva preso a bordo i profughi dopo il salvataggio nel Canale di Sicilia stava facendo rotta su Palermo, poi la decisione di fermarsi nelle Pelagie a causa di tensioni a bordo tra gli stessi migranti.

SHARE